IMPIANTI PER MANTENIMENTO CROSTACEI E MOLLUSCHI

I nostri acquari PROFESSIONAL sono stati progettati e costruiti con lo scopo di rendere semplici e veloci gli interventi di manutenzione ordinaria, tali interventi possono essere effettuati dall’utente senza la necessità dell’intervento del tecnico specializzato rendendo così economica la gestione.
Perchè ciò sia possibile sono state utilizzate moderne tecniche impiantistiche che rendono altresò più funzionali i nostri impianti.

I punti salienti che caratterizzano i nostri impianti sono:

  • Lo schiumatoio di proteine;
  • Il filtro biologico a percolazione;
  • Lo sterilizzatore a raggi UV-C;
  • La colonna di tracimazione la doppia aspirazione;

Come è noto il funzionamento di un impianto è strettamente vincolato dalle regole del ciclo dell’azoto: le sostanze di rifiuto espulse dagli animali oltre che da scorie sono costituite da grosse molecole proteiche (albumine) che in breve tempo danno luogo alla formazione della tossica ammoniaca. Il filtro biologico ha la funzione di trasformare l’ammoniaca prima in nitrito, anch’esso tossico e successivamente in nitrato molto meno tossico.

IL PERCHE’ DELLE NOSTRE SCELTE

Lo schiumatoioLa scelta di montare uno schiumatoio sugli impianti ARTICO è data dalla considerazione che questo apparecchio, di funzionamento semplice e di facile e rapida manutenzione, è in grado di rimuovere dall’acqua composti organici sottraendoli al naturale ciclo dell’azoto; in sostanza lo schiumatoio consente l’eliminazione della maggior parte delle sostanze biodegradabili prima ancora che queste possano dar luogo alla formazione di ammoniaca.Il filtro biologico a percolazionePremettiamo che l’ossigeno è l’elemento fondamentale per l’azione dei batteri nitrificanti, che, come noto, l’aria è composta per circa 21% da ossigeno,quantità molto supe-riore rispetto a quella di ossigeno disciolto in acqua e che l’ossigeno viene disciolto in acqua attraverso la superficie a contatto con l’aria. Il filtro biologico a percolazione è costi-tuito da un contenitore riempito con elementi in materiale plastico sulle cui superfici, insediate da batteri, scorre l’acqua da depurare. Il filtro a percolazione non è immerso in acqua, ma l’acqua scorre sugli elementi plastici a contatto con l’aria arricchendosi di ossigeno incrementando cosò l’azione batterica e, conseguentemente, il rendimento del filtro. Il filtro a percolazione è autopulente e non necessita di manutenzione.Lo sterilizzatore a raggi UV-CAbbiamo deciso di dotare i nostri impianti di uno sterilizzatore a raggi UV-C per ridurre la carica batterica patogena che sottrae ossigeno all’acqua e provoca intorbidimento. Il risultato ottenuto è: acqua cristallina e ambiente più sano.La colonna di tracimazione a doppia aspirazioneLa colonna di tracimazione è il punto ove viene prelevata l’acqua dall’acquario per essere inviata alla filtrazione. E’ costruita in modo tale che il 70-80% dell’acqua sia aspirata dal fondo, ove si deposita lo sporco più pesante, il rimanente 20-30% viene prelevato dalla superficie, in modo da mantenere la superficie stessa dell’acqua, libera da quelle patine e schiume, generate da un eccesso di sostanze organiche disciolte in acqua, che impediscono lo scambio gassoso.

IN PRATICA

I nuovi animali immessi in acquario (nel nostro caso crostacei decapodi), generalmente hanno subito un trasporto più o meno lungo fuori dall’acqua. Quando vengono immessi nuovamente in acqua, i nostri crostacei espellono una grande quantità di sostanza organica che si discioglie in acqua e che, se non rimossa, provoca rapidamente il deterioramento dell’ambiente dell’acquario. Nei nostri impianti, questa sostanza organica viene immediatamente catturata dalla colonna di tracimazione a doppia aspirazione e viene inviata al sistema di filtraggio, qui lo schiumatoio provvede a raccoglierla concentrandola nel bicchiere dal quale può venire definitivamente eliminata. Dopo questo primo e importante trattamento, l’acqua, cosò impoverita di sostanza organica di rifiuto, viene sottoposta all’azione del filtro biologico che è notevolmente alleggerito nel suo lavoro.

RIASSUMENDO

Generalmente gli impianti destinati al mantenimento di crostacei sono dotati solamente di filtro biologico che ha un rendimento incostante, dovuto al progressivo intasamento e alla formazione di canali preferenziali che impediscono all’acqua l’attraversamento del filtro in maniera uniforme, ha inoltre una laboriosa manutenzione per la pulizia, che prevede lo svuotamento e la sostituzione e/o il lavaggio dei materiali filtranti, con conseguenti elevati costi dei tecnici addetti.

Questi acquari hanno un tempo di risposta alle variazioni di carico molto lento. Nei nostri impianti invece:

  • La colonna di tracimazione a doppia aspirazione e soprattutto lo schiumatolo avendo un tempo di risposta molto veloce alle variazioni di carico di animali li rendono particolarmente adatti ad un utilizzo ove si verifichino queste condizioni
  • Il filtro a percolazione (dry-wet) avendo a disposizione una maggiore quantità e meglio fruibile di ossigeno a disposizione dei batteri per la loro funzione di ossidazione della sostanza organica di rifiuto, garantisce un rendimento notevolmente superiore al classico filtro biologico; inoltre il filtro a percolazione è autopulente ed esente da manutenzione evitando cosò i costi degli interventi dei tecnici
  • Lo sterilizzatore a raggi UV-C contribuisce a rendere l’acqua cristallina e più pura con notevole miglioramento delle condizioni ambientali.
  • Qualsiasi intervento di manutenzione è semplice e veloce e può essere effettuata senza problemi dall’utente.

CONCLUSIONE

I nostri impianti, per le tecnologie e apparecchiature montate, risultano essere tecnicamente i più avanzati e completi acquari per contenimento crostacei presenti sul mercato.

I numerosi nostri clienti risultano essere pienamente soddisfatti di aver acquistato un impianto ARTICO progettato e costruito sulla base di una lunghissima esperienza nel campo della realizzazione di vasche e acquari.

Richiedi informazioni